Carrello

Il carrello è vuoto
Distribuzione
Dove trovare i nostri libri

Rosario Palazzolo - Santa Samantha Vs

santasamanthavs_-_copertina
15,00 € cad. Out of stock
+

Santa Samantha Vs. Sciagura in tre mosse, edizione cartacea in italiano


autore
: Rosario Palazzolo
formato: 11,8 x 18,6 cm
tipologia: trilogia teatrale con testi critici di Guido Valdini, Roberto Giambrone e Filippa Ilardo
lingua: italiano
legatura: brossura filo refe
pagine: 208
ISBN: 9788898741472
 

“Ingranaggi” si arricchisce accogliendo fra le sue pagine Santa Samantha Vs, trilogia teatrale di Rosario Palazzolo che comprende Lo zompo, Mari/age e La veglia.

L’immaginazione
è bella delle cose possibili.
Delle impossibili diventa teatrino.

Samantha, una bambina a cui si attribuiscono poteri magico-religiosi, e che diventa Maria nel delirio misticheggiante della comunità di appartenenza, è «una Madonna fatta apposta», un pretesto per smascherare le ipocrisie, le frustrazioni e le miserie morali di un mondo piccolo piccolo, nel quale le dicerie e il bisogno di soddisfare gli istinti primordiali prevalgono sul buonsenso e sulla pietà. Samantha fa miracoli, basta «maniare» (“toccare”) il suo corpo e la guarigione è assicurata.
Una trilogia teatrale tragicomica, una Sciagura in tre mosse (Lo zompo, Mari/age, La veglia) attraverso cui Rosario Palazzolo, con una spericolata sperimentazione linguistica capace di far implodere la classica struttura grammaticale, mette in scena un mondo senza metafisica, davvero sciagurato, afflitto da un’implacabile cattiva sorte connaturata al mistero della vita.

Biografia
Rosario Palazzolo è drammaturgo, scrittore, regista e – quando non può farne a meno – attore. Per il teatro ha scritto, diretto e interpretato, fra gli altri: Ciò che accadde all’improvviso (2006), I tempi stanno per cambiare (2007, con Luigi Bernardi), Ouminicch’ (2007), ’A Cirimonia (2009), Manichìni (2011), Portobello never dies (2015, Premio Napoli Teatro Festival), e la trilogia Santa Samantha Vs. Sciagura in tre mosse, che comprende gli spettacoli Lo zompo (2016), Mari/age (2016) e La veglia (2018). Nel 2018 ha curato l’adattamento teatrale della sua novella L’ammazzatore, che ha poi interpretato (con Salvatore Nocera), per la regia di Giuseppe Cutino. Ha scritto e diretto Letizia forever (2013, Premio Teatri di Vetro e MarteLive), spettacolo che ha superato le 140 repliche.
Vincitore del 18° Festival Internazionale del Teatro di Lugano, nel 2016 è stato insignito del Premio Nazionale della Critica per la sua attività di drammaturgo. Negli anni, la sua scrittura è stata oggetto di studio presso alcune Università italiane ed europee (Liverpool, Manchester, Catania, Salerno, Bologna, Messina, Palermo e Capodistria), con approfondimenti monografici e tesi di laurea. Dal 2016 insegna drammaturgia ai detenuti del carcere “Pagliarelli” di Palermo, per i quali ha scritto Enigma23 e La ballata dei respiri, andati in scena con la regia di Daniela Mangiacavallo. Nel 2018 ha recitato nel film Il traditore, di Marco Bellocchio.
Per la narrativa ha scritto la novella L’ammazzatore (2007), e i romanzi Concetto al buio (2010) e Cattiverìa (2013), tutti editi da Perdisa Pop, diretta da Luigi Bernardi.
Suoi racconti sono stati pubblicati in varie riviste e antologie. Nel 2016 è uscita per Editoria & Spettacolo la sua prima raccolta di testi teatrali: Iddi – Trittico dell’ironia e della disperazione

TPL_GLIFOX1_ADDITIONAL_INFORMATION